Formia (LT)

Tel. 0771-21193  -     Fax. 0771-322739
e-mail   This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.      PEC:    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Il Maggio dei Libri: gli alunni della classe 3^ di Maranola incontrano il famoso scrittore di libri per ragazzi Ermanno Detti

Link al sito della Casa editrice dove sono stati pubblicati i disegni dei bambini e un brevissimo racconto della mattinata: https://www.mimebu.it/la-scuola-collefiorito-gli-studenti-incontrano-ermanno-detti/

Il Maggio dei Libri quest’anno vede i ragazzi della classe 3^ di Scuola Primaria di Maranola protagonisti di un evento molto importante; l’autore che incontriamo il 24 Maggio in GTM è Ermanno Detti, scrittore e giornalista di valore internazionale, fondatore e direttore oggi della rivista di Letteratura per ragazzi “Il Pepeverde” e direttore anche della rivista “Articolo 33”. Parlerà con i nostri alunni del suo libro “ La scuola di Collefiorito”. Si riporta la lettera inviata alla maestra Paone Carmela che denota la sua grandezza di scrittore e la sua profonda umanità.

Gentilissima maestra Carmela e carissimi alunni della III,

ho ricevuto le vostre meravigliose cartoline e le vostre domande, insomma una parte dei vostri lavori e vi assicuro che il tutto mi ha emozionato. È un fatto quasi strano perché ho scritto tanti libri e ho incontrato tanti ragazzi bravissimi, ma forse voi, anche senza conoscermi, ci avete messo così tanto calore e tanto impegno che mi avete reso particolarmente felice.

Mi hanno colpito prima di tutto i vostri bellissimi disegni, curati anche nei colori; inoltre avete saputo cogliere nelle varie scene i momenti più importanti e significativi dei racconti. Poi ci sono i vostri apprezzamenti e ovviamente sono contento che il libro vi sia piaciuto, ma ora sono qui per rispondere alle vostre domande. Tra le tante cose che mi chiedete è come mi è venuto in mente Collefiorito, se questo paese esiste davvero. Certo, esistono luoghi con questo nome ma il mio paesino tra i fiori profumati di melo è di fantasia.

Spero che questa mia confessione di non vi abbia deluso, anche perché la fantasia ha sempre riferimenti alla realtà. La scuola di Collefiorito in pratica esiste, è nata sulla base di tante scuole che ho conosciuto, scuole belle, dove gli insegnanti facevano di tutto per rendere felici bambini e ragazzi e tutti erano contenti. È la scuola che vorrei che esistesse sempre e ovunque.

Però attenzione anche nella scuola più bella esistono problemi come esistono problemi nel mondo. Così ho rappresentato i principali problemi che mi sono venuti in mente: il bambino che crede di imparare pagando e non studiando o quello che ha qualche difficoltà (la cleptomania per esempio), il ragazzo bullo o la ragazza bella che si innamora invece del ragazzo più semplice e timido… Tutte situazione fantastiche e reali allo stesso tempo. Spesso nelle scuole c’è anche un prof Marchetti che cerca di riordinare le cose e vuole bene ai ragazzi, anzi ce ne sono molti di insegnanti che lavorano per il bene e la crescita sana dei bambini.

Ho aperto il libro con Marianna, una sorta di Mary Poppins, che rappresenta la volontà di studiare, che è alla base di tutto. Quindi le storie di Collefiorito le ho inventate e mi sono capitate davvero, sono fantastiche e vere. So che siete intelligenti e sono sicuro che avete capito quello che voglio dire.

Mi dicono che nei prossimi giorni ci incontreremo tramite computer. Mi perdonerete vero se non sarò bravo con le tecnologie? Ai miei tempi era impensabile parlarci su un video, ci si incontrava e si raccontavano anche barzellette o si facevano giochi. Oggi le cose sono cambiate e non bisogna rifiutare il mondo che cambia

Vi mando un caro saluto. E grazie alla maestra Carmela e a tutti voi per il vostro lavoro e il vostro impegno (nel caso qualcuno si trovasse in difficoltà concordi con la maestra un vostro incontro con Marianna: se Marianna si mette al vostro fianco supererete tutti gli ostacoli nello studio (ma anche nella vita come voi stessi raccontate nelle cartoline) .

Ciao

Ermanno

la scuola collefiorito